Loading...
La Franciacorta 2017-03-01T08:29:08+00:00
La Franciacorta

Terra antica di vini, oggi sinonimo di qualità trova i propri confini nel cuore delle dolci colline bresciane, a nord con il Lago d’Iseo, a est con le colline rocciose e moreniche che vanno da Ome a Cellatica, a sud con il Monte Orfano e a ovest con il fiume Oglio.

ORIGINE DEL NOME

L’origine del nome è controversa e molte sono le ipotesi e le leggende. La tesi più probabile si evince dall’origine del nome in latino francae curtes”, cioè corte franca, dove paesi e borgate medievali che erano sotto la protezione dei monaci Benedettini ottennero l’esenzione dei tributi imperiali richiesti altrove.

Altre ipotesi sull’origine del nome, alcune di queste leggendarie – come il nome piccola Francia attribuito da Carlo Magno, così come il grido “Francese fuori! Qui Francia sarà corta!” del popolo insorto all’occupazione di Carlo d’Angiò – o derivanti da espressioni dialettali a rilevare le non floride condizioni di vita del popolo “a curt de franc”, cioè “a corto di denaro”.

STORIA E TERRITORIO

La presenza di questo magnifico frutto della terra è presente in quest’area fin dalla preistoria, come provano i rinvenimenti di vinaccioli.

Di epoca romana sono i primi cenni di viticoltura testimoniati da diversi autori classici tra cui Plinio, Columella e Virgilio.

E’del 1570 il “Libellus de vini mordaci”di Gerolamo Conforti, un medico bresciano, una delle prime pubblicazioni al mondo sulla tecnica di preparazione dei vini a fermentazione naturale in bottiglie e sulla loro azione terapeutica sul corpo umano.

Gli studi del medico bresciano precedettero le intuizioni dell’ abate Dom Perignon e mise in rilievo la notevole diffusione e il largo consumo che i vini “mordaci” cioè briosi e spumeggianti avevano in quell’epoca, , considerati dai più, fra benedetti e sacrileghi, fra terapeutici e maledetti.

Scopri i nostri Vini